LA LUCE DI GIUSEPPE FARAONE

E fu così che molti autori di libri di poesie. romanzi ed altro, per le loro copertine hanno attinto alla sua sapiente produzione. E fu cosi che le istituzioni scolastiche hanno scelto Lui quale "Maestro di Pittura" all'interno di testi di quarta e quinta elementare (Edizioni Ardea). Così come? Così che il Nostro, ottimista e sognatore, prima ha pesato tutto il suo talento, poi l'ha affinato con i dovuti studi ed infine ha portato tela e pennello negli anfratti di Montmartre per confrontarsi coi grandi di ieri e di oggi. La messa a frutto delle acquisite relazioni professionali "en plein-air", incastrati come un mosaico dentro la sua interiorità umana e raffinata, hanno arricchito il mondo della pittura contemporanea di un artista nobile, variegato e comunicativo come le sue tele che si lasciano guardare ed... ascoltare. In-cantandoci. L'influenza delle sue origini mediterranee è presente nella sua paesaggistica: ha raffigurato quella stretta landa lucana bagnata dal mare, Positano coi suoi fiori, e Picerno che gli diede i natali. La sua produzione è copiosa. E' copiosa perché, afferma: "a me non interessano mostre, viaggi e vanità: amo soltanto appartarmi nella mia "Tana dell'Arte" e dipingo dalla mattina alla sera: è la mia vita". Così in un'intervista di Sabina Dall'Aglio. Ma non tradisce, Faraone, il suo amore per Milano, sua città adottiva rappresentata con vie e viali, bagnati dalle piogge impressionistiche che nulla hanno da invidiare alla Parigi di un tempo. Anzi. 

La pittura forse non salverà il mondo ma di sicuro lo renderà più bello (Giuseppe Faraone)

 LA CORRENTE 

Scevro dalle tendenze del tempo abbraccia l'Impressionismo. Quello di Faraone si distingue da quello dei francesi di inizio novecento per l'esaltazione cromatica, la vividezza dei suoi colori. La maggiore luce che ne percepiamo ci induce ad affermare che la sua opera sia "l'illuminazione dell'Impressionismo classico" ed è accolta con ammirazione e vibrazione dal fruitore del terzo millennio. Veramente da Sindrome di Stendhal! 

 (Francesco Siino)

   I dipinti  pubblicati sono  esposti nel mio Atelier

Tana dell'Arte, studio pittore Giuseppe Faraone
Giuseppe Faraone, il poeta dei colori
Giuseppe Faraone

 Sono un romantico sognatore che giorno per giorno scrivo il mio romanzo fatto di sogni colorati:

I colori da soli non dicono nulla, è l'artista che li anima mescolandoli insieme al suo stato d'animo, cosi nasce la pittura che non deve essere necessariamente né gioiosa né esteticamente bella, ma solo la cronaca delle proprie emozioni. Questa è la mia la mia Arte

(Giuseppe Faraone)

“The colors themselves do not mean anything it's the artist who brings to life, by mixing them with his soul. Thus the painting is created. It does not have to be perfect, but moving and full of emotions.

This is my art “ (Giuseppe Faraone)

Adelia Rossi (al pittore Giuseppe Faraone)

Cantastorie sognatore.

Racconta la vita con maestria.

Or con pennellate

intrise di buon umore,

altre pervase

da una languida malinconia

che sgorga dall'intimo del cuore.

Basta una nota intrisa di pianto,

la carezza del vento

in un campo di grano,

o un gatto che osserva poco lontano.

Coglie l’essenza di ogni cosa

anche laddove qualcuno non osa….

pure fosse l’estremo pensiero

che vagabonda per via

lui coglie l'estro di fare poesia.

 

Adelia Rossi (poetessa)

TEMATICHE

Paesaggi

autunno impressionismo moderno
"Impressione d'Autunno"
Paesaggi dipinti di Giuseppe Faraone
Paesaggi di Giuseppe Faraone

Scorci di Milano

tram di Milano dipinti da Giuseppe Faraone
Scorci di Milano Giuseppe Faraone

La poesia del mare

Marine , Dipinti di Giuseppe Faraone
"La poesia del mare" (collezione privata)

Un bellissimo regalo dai bambini dell' Istituto Comprensivo Enzo Drago plesso Principe di Piemonte (Messina) Classi 4A e 4B

Insegnante Mondello Angela. 

Gli alunni hanno approfondito la mia pittura cimentandosi  in alcune bellissime copie dei miei dipinti... CONTINUA

Link1 - Link2

 

           Copyright  - Giuseppe Faraone